Dettaglio News

Mediazione - Dati Unioncamere e Studio Cnf

Image alternative text

Dati Unioncamere: raggiungere un accordo amichevole, attraverso la mediazione, è il principale strumento a cui le aziende hanno fatto ricorso nel 2013 per risolvere le controversie. Da marzo 2011 a dicembre 2013, le domande di mediazione sono state oltre 43 mila, circa 1.320 al mese. Il 31% si è risolto con un incontro tra le parti che, nella metà dei casi, si è concluso con una stretta di mano, dunque con la definitiva chiusura del contenzioso. Si fanno più mediazioni in materia di contratti bancari, locazioni, condomini, assicurativi, li dove la procedura è obbligatoria, secondo Unioncamere.

Studio Cnf: gli avvocati sostengono che dopo 7 anni di riforme della giustizia arrivate a ondate come uno «tsunami normativo» il risultato è disastroso: i tempi giudiziari si sono allungati e i costi lievitati a dismisura. Interpretando gli stessi dati ministeriali, il Cnf, che ha condotto lo studio, ricava un saldo (in termini di durata) del tutto negativo: a fronte di 17 modifiche al Codice di procedura civile, la durata media dei procedimenti di cognizione ordinaria in 1° e 2° grado è aumentata di circa 2 anni (da 5,7 anni nel 2005 a 7,4 nel 2011). Nel contempo, i costi di accesso sono lievitati del 55,62% per il 1° grado, dei 119,15% in appello e del 182,67% in Cassazione.

.